You are currently viewing Scopri i cibi che non devono mancare sulla tua tavola a Giugno (con ricetta)

Scopri i cibi che non devono mancare sulla tua tavola a Giugno (con ricetta)

Scopri perchè è cosi importante acquistare frutta e verdura di stagione e cosa portare sulla tua tavola nel mese di Giugno. Alla fine dell’articolo ti aspetta una ricetta semplice ma sana e gustosa!

Nell’articolo del mese di Aprile (puoi leggerlo cliccando qui) ti ho spiegato perchè è così importante scegliere frutta e verdura di stagione. E nell’articolo del mese di Maggio (puoi leggerlo cliccando qui) ti ho parlato dell’impatto dei pesticidi sulla tua salute e su quella dei bambini.

Questo mese scopriamo perchè è importante mangiare di stagione per il benessere dell’ambiente.

Mangiare di stagione fa bene all’ambiente

I cibi che consumiamo non hanno effetti solamente sulla nostra salute, ma anche sulla salute dell’ambiente.

Scegliere alimenti di stagione è importante perchè contribuisce a ridurre:

  • le emissioni di gas serra,
  • il consumo energetico e di acqua,
  • l’inquinamento ambientale dovuto al trasporto,
  • l’utilizzo dei pesticidi e fertilizzanti riducendo di conseguenza l’inquinamento ambientale derivato dall’utilizzo di queste sostanze,

Scegliere frutta e verdura di stagione, significa, quindi, dare il proprio contributo contro l’inquinamento e praticare la strada della tanto sognata sostenibilità ambientale. Un piccolo stravolgimento delle tue abitudini alimentari può comportare una grande vittoria in termini di benessere sia per l’ambiente che per la tua salute.

Diventiamo consumatori più consapevoli, scegliendo con cura gli alimenti che portiamo in tavola.

Quale frutta acquistare nel mese di Giugno

E ora scopriamo quale frutta acquistare, per il nostro benessere e dell’ambiente nel mese di Giugno. Abbiamo diverse “new entry” veramente golose che renderanno ancora più piacevole il tuo spuntino.

Questo mese ti parlo delle albicocche, un frutto ricco di vitamine, minerali e fibre. Tra le sostanze più importanti spicca il betacarotene, precursore della vitamina A alleata della nostra bellezza, importantissima per il benessere della pelle e degli occhi. Troviamo anche buoni apporti di vitamina C, B1, B2, B3 e acido folico molto utile per il benessere del sistema nervoso. Tra i sali minerali sicuramente vince il potassio (minerale ad azione drenante utile per contrastare l’odiata cellulite) ma sono presenti anche buone quantità di calcio, ferro, fosforo e magnesio. Le albicocche sono, inoltre, una fonte preziosa di antiossidanti, tra cui i polifenoli e flavonoidi, fondamentali per il nostro organismo per proteggere gli organi e i tessuti dall’azione dei radicali liberi. Per il contenuto in fibre le albicocche si rivelano benefiche anche per il nostro intestino ma attenzione a non esagerare, perchè se consumante in grandi quantità potrebbero avere effetti lassativi.

I nutrienti presenti nelle albicocche sono utilissimi per proteggere la pelle dal sole e per migliorare l’abbronzatura!

Infine sono anche alleate della linea con solo 28 kcal ogni 100 grammi.

Devi solo fare attenzione al consumo di albicocche se sei allergico ai pollini delle graminacee e delle betulle a causa delle allergie crociate tra frutta e pollini. Infatti, chi è allergico ai pollini delle graminacee e delle betulle potrebbe manifestare dei sintomi di allergia con l’assunzione alimentare delle albicocche.

Cosa stai ancora aspettando? Corri a comprare le albicocche per i tuoi spuntini sani e golosi!

Oltre alle albicocche a Giugno troviamo:

  • ciliegie,
  • fragole,
  • lamponi,
  • limoni,
  • mirtilli,
  • nespole,
  • pesche,
  • susine.
scopri cibi tavola giugno

Quale verdura acquistare nel mese di Giugno

Scopriamo quale verdura acquistare nel mese di Giugno. Questo mese ti parlo delle taccole, conosciute anche come piselli mangiatutto, una varietà di piselli non molto conosciuta ma molto apprezzata per il sapore dolce e delicato.

Partiamo con una domanda che mi viene posta spesso in studio: ” Dottoressa, ma le taccole come le considero? Dei legumi o delle verdure?”. Da un punto di vista nutrizionale le taccole sono a metà strada tra i legumi e le verdure. Per quanto riguarda i sali minerali e le vitamine troviamo: potassio, magnesio, ferro, manganese e vitamina C in buone quantità, vitamina K, vitamina A, vitamine del gruppo B tra cui l’acido folico. Le taccole sono, inoltre, ricche di fibre e quindi aiutano la regolarità intestinale e grazie alla presenza di ferro possono essere utili in caso di anemie. Contengono anche buone quantità di fitoestrogeni che possono aiutare a ristabilire gli squilibri ormonali legati al ciclo mestruale.

Ma le loro proprietà non finiscono qui. Le taccole hanno un buon potere saziante, risultano quindi indicate anche durante i percorsi di perdita di peso perchè possono aiutarti a diminuire il senso di fame con un minimo apporto calorico, solo 20 Kcal ogni 100 grammi.

Sei sorpreso delle molteplici proprietà delle taccole? Sono sicura che da oggi le consumerai più volentieri.

Se non sai come cucinarle o se non le hai mai mangiate scopri la ricetta in fondo all’articolo a cura della cuoca professionista Cristina Cuscunà – La cucina di Armonia !

Oltre alle taccole abbiamo:

  • aglio,
  • asparagi,
  • barbabietole,
  • bietole,
  • carote,
  • cetrioli,
  • cipollotti,
  • coste,
  • crescione,
  • erba cipollina,
  • erbe spontanee ed erbette,
  • fagiolini,
  • fave,
  • finocchi,
  • fiori di zucca e zucchina,
  • indivia,
  • lattuga,
  • melanzane,
  • ortica,
  • patate novelle,
  • piselli,
  • pomodori,
  • prezzemolo,
  • rabarbaro,
  • ravanelli,
  • rucola,
  • sedano,
  • scarola,
  • spinaci,
  • zucchine.

Sono le scelte quotidiane quelle che incidono maggiormente sul nostro benessere e sulla nostra salute

La ricetta con riso basmati, taccole e mandorle a cura della cuoca Cristina Cuscunà

Riso basmati con salsa di taccole alle mandorle

Ingredienti per quattro persone:

  • 250 g di riso basmati o integrale lungo,
  • 500 ml di brodo vegetale,
  • 300 g di taccole,
  • 50 g di mandorle,
  • Olio extravergine di oliva o di sesamo,
  • Sale marino integrale.

Procedimento: monda le taccole, togliendo l’eventuale filo, e falle sbollentare in acqua salata. Con il brodo di cottura delle taccole fai cuocere il riso per assorbimento. Taglia le taccole a striscioline con incisioni diagonali e riduci le mandorle a lamelle. In una padella versa un filo di olio di sesamo – per un sapore più orientale – o di olio evo – per un sapore più mediterraneo – e fai tostare delicatamente le mandorle a lamelle. Aggiungi le taccole tagliate e il riso. Fai saltare il tutto. Impiatta caldo e guarnisci con qualche lamella di mandorla e…. Buon Appetito!

Mangiare di stagione fa bene a te e all’ambiente

Diventiamo ogni giorno dei consumatori sempre più consapevoli, ritrovando il contatto con i ritmi della natura e delle stagione perchè ricordiamo che: “la natura lo sa”. Sa di quali nutrienti abbiamo bisogno e in quale periodo dell’anno, basta affidarsi alla sua saggezza per mantenersi in salute e aumentare il benessere. Abbandoniamo l’agricoltura intensiva e scegliamo agricoltori locali di fiducia, se possibile che coltivino seguendo i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica.

Porta sulla tavola ogni giorno frutta e verdura di stagione, in questo caso, di Giugno.

Se desideri ricevere maggiori non esitare a contattarmi

Dott.ssa Paola Bovino, biologa nutrizionista, esperta in Alimentazione Personalizzata, Medicina Funzionale Integrata, Benessere Ritmico Femminile, Benessere Intestinale. Fondatrice del Metodo Amore.


Bibliografia

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di personale sanitario specializzato o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.


Lascia un commento